martedì 27 dicembre 2011

Più negri per tutti

Non sono certo annoverabile tra gli ammiratori del Gilioli, del quale anzi ho spesso commentato negativamente certi articoli che esprimevano idee bassamente populiste e vagamente balzane.
Però quando uno ha ragione ha ragione, e in questo post viene espressa una verità innegabile: che Trenitalia ha scelto, per rappresentare la propria classe più poveraccista, una famiglia di negri (vabbe', saranno pure indiani, ma sempre scuri).

Ecco: tra il fotografo che si incazza per il titolo di questo post, e il giornalista che si incazza per il soggetto della foto, io sto dalla parte del giornalista.

3 commenti:

angie ha detto...

... sembra una barzelletta di cattivo gusto (la pubblicità trenitalia): veramente incredibile (e comunque, se non proprio deportati, sicuramente sequestrati)!

Anonimo ha detto...

E se avessero scelto una foto qualsiasi?In fondo anche i "negri" hanno diritto a prendere il treno,pertanto la scelta non è offensiva,anzi.


Vanni.

angie ha detto...

Certo, Vanni, ma: guarda caso sono stati confinati nelle carrozze chiuse, senza accesso al bar (che già questo di per sé è scandaloso - per tutti) e a minor costo...
Perché non dare un'immagine mista di "colori della pelle" per tutte le categorie di biglietto?

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno