sabato 17 settembre 2011

Parla con me

Io Parla con me l'o visto un paio di volte.
Una volta perché la sfatta conduttrice chiattona* intervistava un'amica mia.
L'altra volte perché avevo una febbre così alta da non riuscire ad alzarmi dal divano per prendere il telecomando e girare su Protestantesimo per farmi quattro risate in allegria.

In entrambe le occasioni mi sono annoiato mortalmente, e nella prima mi sono pure incazzato, perché di tutte le cose interessanti che so che la mia amica avrebbe potuto dire, manco una gli era stata chiesta.
Diciamo pure che non mi mancherà, ecco.

* spero che a nessuno di coloro che prendono in giro Brunetta e Berlusconi per i loro problemi di statura ed erettili possa venire in mente di contestare questa verità oggettiva.

4 commenti:

herr doktor ha detto...

neanche a me mancherà ... visto che ormai la TV la vedo solo se devo (cioè se la accende qualche altro membro della famiglia per qualcosa che interessa a lui ...)

Fegatellomaipiù ha detto...

Mi associo a Herr doctor.
Una bella partita a scala quaranta con con la mia consorte sostituirà
degnamente le voglie di Dandini della domenica sera.

nonunacosaseria ha detto...

...però non è questo il motivo per cui hanno sospeso "parla con me".
il motivo è che - per ragioni che mi sfuggono - viene ritenuto antigovernativo e quindi si chiude. se fosse stato filogovernativo e ugualmente noioso sarebbe andato avanti senza problemi.

Rouge ha detto...

Mi mancheranno le canzoni di Elio e le Storie Tese. Del resto concordo con te: una noia mortale.

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno