martedì 22 febbraio 2011

Relativismo culturale

Coloro che in questi giorni si scagliano contro il Ministro degli Esteri per la propria pochezza nell'affrontare i fatti di Libia, e confidano che, all'esito delle note vicende giudiziarie, il governo Berlusconi sia scalzato via e sostituito non già da vecchi babbioni rivenienti dall'apparato del PCI bensì da una nuova generazione di giovani circaquarantenni di centro e di sinistra, avranno certo avuto un sobbalzo d'orgoglio leggendo la lucida analisi fatta da uno dei loro leader designati: un pezzo di rara profondità che consente a tutti noi, preoccupati sia per i libici che -soprattutto- per noi stessi, di capire cosa stia effettivamente succedendo e in che direzione un governo saldo dovrebbe agire.

1 commento:

ilcomizietto ha detto...

Forse i dirigenti di centro sinistra sono meno stupidi di quel che sembra. Ce n'è uno che doveva andare in Africa ed è ancora qui. Un caso? :-)

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno