martedì 21 ottobre 2008

Parole d'ordine

Non sarò certo io il luddista che rifiuta la modernità: in fondo ho fatto per cinque anni il sysadmin e quindi qualcosa di reti ne capirò anche, altrimenti mi avrebbero cacciato molto prima. E poi ogni tanto scrivo sul blog, quindi l'ADSL mi fa comodo.

Cionostante, è con reale e non retorico sbalordimento che ho visto sulla prima pagina di un quotidiano online questo quadretto pubblicitario a messaggio variabile che dovrebbe declinare i contenuti in forza dei quali ci si aspetta che prenda il treno e vada nella città eterna.





Due dei contenuti sono così generalisti che più generalisti non si potrebbe immaginare:
- Salva l'Italia (e c'è qualcuno che vorrebbe ammazzarla?)
- SOS razzismo (perfino Borghezio dice di non esserlo)

Quanto agli altri due, uno prende, finalmente una posizione: No ai tagli alla scuola. Semplice, chiaro, netto. Roba che non sembra neppur del sacco del PD.

Fortuna che ci rifacciamo con l'altro.
La banda larga è un diritto.
La banda larga è un diritto?!?!?!!!
Una manifestazione nazionale è una cosa seria: non è una lavatrice che bisogna riempire per fare i fatidici cinque chili di bucato, altrimenti si spreca corrente.
Una manifestazione nazionale si fa perché ci sono delle cose concrete: i salari, i tagli alla scuola, i missili nucleari, le leggi liberticide, l'abolizione dell'articolo 18.
E non si fa per tutti questi motivi, quand'anche tutti dovessero presentarsi insieme sul tavolo: se ne prende uno forte ed eventualmente i suoi corollari; chessò: salari, equità fiscale e pensioni.

Razzismo, scuola e banda larga, non sono i contenuti di una manifestazione nazionale: sono gli ingredienti di un'insalata russa.

P.S. e poi, cazzo, la terza persona indicativa presente di essere si scrive è, non é

4 commenti:

.mau. ha detto...

Avranno subappaltato i banner a qualche ispanico.

lalaura ha detto...

perché non aggiungere anche pane e figa per tutti, per dire?

mfisk ha detto...

@ .mau.: naturalmente clandestino e sottopagato, per risparmiare.

@ lalaura: Occhio che per la prossima manifestazione, quella del 2013, ti rubano l'idea.

Verrocchio ha detto...

Sempre più ho l'impressione che la strategia del PD sia la risposta alla domanda: cosa avrebbe fatto Berlusconi al nostro posto? Visto che ha funzionato per lui, perchè non dovrebbe andare bene per noi?

Solo che Silvio è al governo per colpa del centro-sinistra e non per meriti propri. Quindi la demagogia, almeno qui e ora, è solo un favore al PDL.

P.S.: Mi sto appassionando sempre più a questo blog: complimenti!

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno