martedì 14 ottobre 2008

Piccole estorsioni quotidiane

Il salumiere che propone: se ne prende due etti glielo metto a 15 euro.

Il carrozziere che propone: senza ricevuta gliela faccio a 600 euro.

Il dentista che propone: senza fattura sarebbero 2.700; facciamo 2.500, via.

Il camorrista che propone: con 3.000 euro ti metti a posto e stai tranquillo.

Il mobiliere che propone: sarebbero 18.000, ma in nero facciamo 14.000 e la consegna a spese mie.

L'assessore comunale che propone: sistemami mio nipote e l'appalto è tuo.

L'assessore regionale che propone: con 70.000 euro l'appalto è tuo.

Il senatore che propone: ritira i DICO e il mio voto è tuo.

Il principale esponente del partito d'opposizione (TM) che propone: con Orlando alla Vigilanza il giudice alla Consulta è tuo.

1 commento:

mfisk ha detto...

Non bisognerebbe mai spiegare le battute, ma qui faccio un'eccezione.
L'ho scritto ridicolo, questo post, ma trasuda rabbia.
Il senso dello stato è qualcosa che bisogna nascerci, non ce lo si può costruire.
Nascere opportunisti vuol dire far uscire il giornale del partito dei lavoratori il giorno dello sciopero nazionale dei lavoratori della stampa, perché c'è la cassetta allegata.
Vuol dire imbarcare Di Pietro e non gli altri perché si crede di poter controllare lui e gli altri no.
Vuol dire astenersi l'unico giorno in cui la coscienza (se non le palle) pretenderebbe che prendessi una cazzo di posizione.

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno