lunedì 29 marzo 2010

Risultati delle elezioni regionali

Vi comunico con largo anticipo i risultati delle elezioni regionali.

Ha vinto il Popolo della Libertà. Il PdL infatti controllava due regioni, e ora ne controlla un numero maggiore, avendo conquistato, oltre che Lombardia e Veneto, anche <omissis>.
Ha vinto la Lega Nord. La Lega ha visto crescere il numero assoluto di voti rispetto alle ultime <omissis> e ha conquistato con mano salda il Veneto. Ottima l'affermazione di Cota in Piemonte, che prende un fracco di voti e «(conquista)//(avrebbe conquistato se non vi fossero stati brogli degli scrutatori comunisti)» la terza grande regione del Nord.
Ha vinto il Partito Democratico che dopo il disastroso esito delle elezioni sotto la dirigenza del Puffo Triste torna a raccogliere voti, aumentando del <omissis>% i propri consensi rispetto alle Europee.
Hanno vinto i Radicali, che hanno riaffermato in queste elezioni il culto della legalità e del rispetto delle regole, ottenendo il significativo risultato dell'esclusione della lista PdL in Lazio. Grande successo personale per la Grande Vecchia, Emma Bonino, la quale in Lazio «(conquista la presidenza)//(sfiora la vittoria)» malgrado la partita sembrasse persa in partenza a causa dello scandalo Marrazzo;
Ha vinto la sinistra, che riafferma presa nel proprio insieme una forza elettorale superiore alle percentuali di sbarramento: questo dato è il punto di partenza per rimboccare le maniche e superare le divisioni settaristiche e i dogmatismi che fino a ieri hanno impedito la formazione di una forza politica omogenea e unitaria, che rappresenti le anime ecologiste, egualitariste, terzomon... yawn.
Ha vinto la Forza Nuova, che vede ormai pienamente compiuto il proprio percorso di conquista dell'agibilità politica nelle sedi istituzionali e si vede premiata con una percentuale del <omissis>%, fino a poco fa neppure immaginabile: una chiara prova del riconoscimento dell'elettorato nei confronti di un partito che fa del rigore, della pulizia e dell'onestà la propria bandiera.
Ha vinto il Movimento 5 stelle, che vede ormai pienamente compiuto il proprio percorso di conquista della visibilità politica nelle sedi istituzionali e si vede premiata con una percentuale del <omissis>%, fino a poco fa neppure immaginabile: una chiara prova del riconoscimento dell'elettorato nei confronti di un partito che fa del rigore, della pulizia e dell'onestà la propria bandiera.
Ha vinto l'Italia dei Valori, che (devo andare a pranzo, completatelo voi).

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Bah... O_o

AmosGitai ha detto...

Non so se ridere o piangere!!!

Emix ha detto...

ha vinto l'italia dei valori: Di Pietro è riuscito a rilasciare una dichiarazione azzeccando tutti i congiuntivi

Enrico il Bieco ha detto...

Ha perso il popolo italiano che chiunque voti se la prende in...

Anonimo ha detto...

ha vinto la mafia

Anonimo ha detto...

Ma si, hanno vinto tutti.... alla faccia nostra che ci facciamo il 'mazzo' da mattina a sera

Marco C. ha detto...

Beh, alla fine tutto quello che hai scritto corrisponde a verità. Bindi e Bondi, in stile Pinco e Panco a Porta a Porta hanno detto le tue stesse cose.

Anonimo ha detto...

Lega Nord = Veneto = STATO :)

m.fisk ha detto...

Su Veneto = STATO posso anche esser d'accordo, per qual che me ne frega del Veneto, dato che non vi abito.
Su Lega Nord = Veneto, è un auspicio che purtroppo non si realizza.

Anonimo ha detto...

hanno Vinto tutti, tranne quelle poche migliaia di persone che hanno perso o perderanno presto il posto di lavoro o meglio I soldi per magnà!

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno