giovedì 19 maggio 2011

Non lasciamo Milano in mano a un matto che vuole riempirla di clandestini, moschee e vuole trasformarla in una zingaropoli.

Avevo molto timore della propaganda che il Partito di Berlusconi e di Bossi avrebbe messo in piedi contro Pisapia in queste due settimane di preparazione al ballottaggio.

Se i toni sono questi, e se nel week-end non assisteremo a qualche cazzata (un'occupazione di case, uno scontro di piazza, una manifestazione che finisce a schifìo) posta in essere da parte di qualche grillino eterodiretto, direi che possiamo cominciare a tirare qualche sospiro di sollievo.

Ah, dimenticavo: gli ultimi giorni di campagna hanno bisogno di fondi. Sul sito del candidato c'è una pagina che indica come effettuare dei versamenti.
Dato che Giuliano Pisapia è un signore assai benestante che riesce a vivere del suo, questi soldi dovrebbero arrivargli prima della conclusione della campagna per i ballottaggi, non dopo: ne ha bisogno per i manifesti, non per la pagnotta.
Un bonifico bancario ci mette tre giorni ad arrivare. Quindi o vi muovete tra oggi e domani, o tanto vale che ve ne state con le mani in mano; ma poi non lamentatevi!

3 commenti:

Cristian ha detto...

Ma il celebroleso non aveva detto di abbassare i toni?
Io però non capisco perché ancora qua nel nord-est non riesco ad accedere al sito pisapiaxmilano...

Massimo Sernesi ha detto...

Problemino: sembra che qualche manifestazione sia prevista.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/05/19/italian-revolution-e-la-primavera-europea/112311/

Forse era meglio aspettare dopo i ballottaggi...

m.fisk ha detto...

ecco, siamo a posto.

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno