venerdì 29 maggio 2009

Comunicare fattivamente

Da: Mario Bianchi
Inviato: venerdì 22 maggio 2009 14.43
A: mfisk
Cc: XXXXXX
Oggetto: Condivisione Mappa Processi

Nell'ambito del progetto di mappatura e innovazione dei processi aziendali, stiamo procedendo ad un ulteriore affinamento della mappa dei processi già emanata con Comunicazione Organizzativa n. 99/08.
Operativamente, partendo da una mappa già esistente dei processi, abbiamo cercato di evidenziare le attività chiave del processo confrontandoci con le procedure operative in essere.
Per i processi di Sua competenza, di cui alleghiamo schede di dettaglio, siamo quindi a richiederLe un’ulteriore verifica della scomposizione dei singoli processi in sottoprocessi.
RingraziandoLa per la Sua fattiva collaborazione, siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Cordiali saluti,
Mario Bianchi


From: mfisk
Sent: Friday, May 29, 2009 3:53 PM
To: Mario Bianchi
Cc: XXXXXXXXXX
Subject: R: Condivisione Mappa Processi

Francamente non ho capito nulla, e non mi ha aiutato la circostanza che i file allegati non si possano aprire.
Forse questa circostanza sarebbe la prima procedura operativa da affinare. Operativamente e fattivamente, e magari scomponendo il processo in sottoprocessi.
Cordialità,
mfisk

5 commenti:

Roberto Orsini ha detto...

Vedo che siete per le procedure trasparenti, ma anche per i file opachi.
Pacatamente e organicamente.

(P.s.: si puo` ancora scrivere "processi" a Milano?)

Cicciocolla ha detto...

Ci vorrebbe una faccina fatta apposta per comunicarti le mie grasse risate. :D

Ipazia Sognatrice ha detto...

Ma Mario Bianchi è il regista della ruota della Fortuna? :-)

Anonimo ha detto...

Stupendo, odora di vita quotidiana... la mia.
dago
dagrob@libero.it

mfisk ha detto...

Per un attimo ho temuto che il tuo IP corrispondesse a quello del mio proxy; ma fortunatamente c'è un mare di mezzo.

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno