mercoledì 16 settembre 2009

Antologia del buonumore


Quando ero piccino in casa dei miei nonni entrava sempre la Settimana Enigmistica: il venerdì, se ricordo bene.
Io non ero in grado di risolvere i rebus, gli anagrammi e le sciarade: mi limitavo a risolvere l'enigma poliziesco per i piccoli, affrontavo l'aguzzate la vista e annerivo gli spazi contrassegnati con un puntino.
Soprattutto leggevo le barzellette e le strisce, quelle che non facevano ridere, di cui .mau. è oggi un epigono.
C'era, sempre, una barzelletta sui matti. E per far sì che il lettore capisse che il personaggio rappresentato era matto, questi veniva sempre rappresentato vestito da Napoleone: con il tricorno e la mano sotto la giacca.
Quando ieri ho visto la trasmissione di Bruno Vespa, ho avuto una folgorazione. Berlusconi, non una volta ma tante, si è messo in posa, con la mano sotto la giacca. Forse anch'egli soffre di ulcera; forse, come dice sua moglie, "è un uomo malato che ha bisogno di essere curato".

4 commenti:

Giacomo Cariello ha detto...

Allora eri un mio fan! Il tenero Giacomo :D

Roberto Orsini ha detto...

Il tenero Giacomo vi rimanda a pagina 12.
Anch'io ho avuto un'infanzia a base di Settimana Enigmistica comprata dal nonno. In effetti e` un po' di tempo che mi dico che dovrei comprarla oggi, armarmi di Wikipedia (o chi per essa) per sapere che cacchio e` una crittografia sillogistica e provare a risolvere qualche gioco di quelli che 25 anni fa erano fuori dalla mia portata.

mfisk ha detto...

Sulle crittografie .mau. è bravissimo; io non ho mai capito neppure da che parte iniziare ad affrontarle.

Ipazia Sognatrice ha detto...

Chissà perché, in ogni casa la Settimana Enigmistica la compra sempre il nonno... Ricordo che alla fine io e lui ce la contendevamo con certe battaglie...

Andando un po' off topic, ricordo che in una storia de 'i grandi classici di Topolino' alla fine si scopriva che Napoleone teneva nella sua misteriosa tasca un pettine.
Chissà se anche LUI, con quella chioma fluente...

 

legalese
Il contenuto di questo sito è rilasciato con la seguente licenza:
- ognuno può farne quel che gli pare
- l'eventuale citazione del nome dell'autore e/o del blog è lasciata alla buona educazione di ciascuno